Contraccezione in allattamento

Contraccezione in allattamento

Fermo restando che siete davvero fortunate: nel periodo di gravidanza non avete avuto il pensiero della Contraccezione, non avete speso soldi per “pillola” o similari, non avete dovuto far tappa in farmacia per i preservativi!!!

condomOra veniamo al periodo dell’allattamento. Tanto per cominciare vediamo di sfatare una volta per tutte il mito del STO ALLATTANDO QUINDI NON RIMANGO INCINTA! Non è vero, non è assolutamente vero! Non avete avuto ancora il capoparto? Le mestruazioni sono quasi inesistenti o assolutamente irregolari? Bene, questo non significa che le vostre ovaie siano in pensione o in aspettativa. Anche se non vedete le mestruazioni nulla vieta che voi possiate concepire.

Questo ve lo dico per esperienza: mamme che hanno partorito a metà o fine gennaio e nello stesso anno abbiano partorito a fine novembre o fine dicembre ce ne sono eccome! pillola contraccettiva

Questo cosa significa? Anche durante l’allattamento al seno le ovaie di una donna possono tranquillamente fare il loro dovere, quindi attenzione.

Quando la coppia decide che può riprendere la normale attività sessuale deve anche prendere precauzioni.

IUDIl contraccettivo estroprogestinico è controindicato durante l’allattamento ma certamente esistono contraccettivi ormonali (pillola) che possono essere usati in allattamento. E’ sufficiente parlarne con il medico di fiducia. Il dispositivo intrauterino (IUD o spirale) può essere usato ma solo dopo qualche tempo dal parto previo visita ginecologica.

condom1Per il condom invece non esistono controindicazioni.

 

 

 


 

Precedente Parlano le donne Successivo Allattamento al seno